domenica, dicembre 04, 2005

Nervi asciugati, metallo in bocca.

Vivo in una quiete innaturale le mie giornate. Sono fluido che si muove, seguendo l'andamento del tempo. Nessun brusco spostamento, faccio passi che nulla pretendono e nulla possono dare oltre. Vivo in pausa dalla devastazione delle emozioni.<\big>

2 Comments:

Blogger _.-*~+The_Seafarer_.-*~+. said...

Songs of innocence / Songs of experience...

All'ultima ripetizione il gioco consiste nel guadagnare un centimetro ad ogni respiro (e gettarsi alle spalle i centimetri precedenti).

Vy = 0.

Calma è innaturale o inquietante?

8:33 PM  
Anonymous Anonimo said...

ehm.... Jo ti sei lasciata un tag per strada!! Ma non importa, cmq non ci credo neanche se ti vedo che ti stai "pausando" dalle devastazioni..... :D Saimon (L'è Bon)

12:49 AM  

Posta un commento

<< Home