giovedì, ottobre 27, 2005

Solo per palati fini

La Citazione per la bellissima Katia, che da oggi comincia ad ammucchiare il suo futuro, e che mi ha prestato questo bellissimo libro che mi sto sleggiuncchiando---
In realtà era una citazione per il mio anonimo commentatore Arancia rossa, cioè la trascrizione è nata così, ma mi dispiaceva troppo privare alcuni amici di queste belle parole, e quindi eccole qui in surplus............


" Ero assopito, la pendola mi ha svegliato. I primi colpi non li ho sentiti distintamente, voglio dire che non li avevo contati. Ma non appena ho deciso di contare mi sono accorto che ce n'erano già stati tre, e ho potuto contare quattro, cinque, eccetera. Ho capito che ho potuto dire quattro, e aspettare il quinto, perchè c'erano stati uno, due e tre, e in qualche modo lo sapevo. Se il quarto colpo fosse stato il primo di cui avessi avuto coscienza, avrei creduto che fossero le sei. Credo che la nostra vita vada così, solo se richiami alla mente il passato puoi anticipare quello che verrà. Io non posso contare i rintocchi della mia vita perchè non so quanti ce ne siano stati prima. D'altra parte, mi sono assopito perchè la sedia dondolava da tempo. E mi sono assopito a un certo momento, perchè c'erano stati dei momenti precedenti, e perchè mi lasciavo andare aspettando il momento sucessivo. Ma se non vi fossere stati i primi momenti a mettermi nella disposizione giusta, se avessi iniziato a dondolare in un momento qualsiasi, non avrei atteso quello che doveva venire. Sarei restato sveglio. Anche perchè per addormentarsi bisogna ricordare. O no? "

Umberto Eco - La misteriosa fiamma della regina Loana

2 Comments:

Blogger Arancia Rossa said...

L'unico libro di Umberto Eco su di cui non sono riuscito a posare gli occhi... che sfortuna! Ma rimediero'... ah se rimediero'!

9:07 AM  
Blogger Kati said...

un libro folle...un libro particolare...penso che dovrò leggerlo con molta attenzione!Grazie per il bellissima e per la citazione...che tanto mi piace!
Un bacio splendida creatura...a prestissimo (e non assecondare le perversioni altrui)

5:22 PM  

Posta un commento

<< Home